Tenere un discorso

Public speaking

Stili di leadership

Pubbliche relazioni

Comunica con disinvoltura ed efficacia, per farti capire, farti ascoltare e persuadere.

Ottieni gli strumenti e le competenze per utili nella vita professionale e privata

La maggior parte delle persone non è abituata a parlare in pubblico. Le poche esperienze formative sono relegate a sporadiche situazioni scolastiche, di cui ciascuno ne ha ricordi più o meno compiacenti.

 

Eppure parlare in pubblico, di fronte a un piccolo gruppo di persone, in una riunione oppure di fronte a una platea vera e propria, è un momento di espressività e di condivisione, oltre che di esposizione della propria persona.

 

Quando emerge tale necessità, occorre riuscire ad attrarre l'attenzione della propria audience, combattere quella paura potenziale, a volte irrazionale, di mettersi in ridicolo, ed esporsi.

 

Esporsi implica il giudizio degli altri: abbiamo bisogno dell'interesse di chi ci ascolta e della capacità di esprimerci efficacemente per far arrivare a tutti il messaggio che vogliamo dare, rispettando anche i tempi con una formidabile capacità di sintesi.

 

Dobbiamo saper raccontare per non annoiare o, peggio, cambiare l'umore al pubblico a cui ci rivolgiamo!

 

Il programma vuole fornire gli strumenti pratici per parlare in pubblico con disinvoltura attraverso l'acquisizione di queste abilità pratiche:

 

  1. Farsi capire

  2. Farsi ascoltare

  3. Persuadere il gruppo

  4. Il profilo di chi ascolta

  5. Abilità comunicative

  6. Contatto visivo: gestualità (errori da evitare) | Postura | Movimenti

  7. Volume e tono della voce

  8. Ritmo del linguaggio

  9. Le pause

  10. L’abbigliamento

  11. La personalità

  12. L’humor

  13. Organizzazione della comunicazione

  14. Fasi operative della presentazione

  15. Stili di apertura

  16. L’uso di materiale visivo

  17. Gestione psicologica del gruppo

  18. Stimolare la partecipazione

  19. Tenere le redini della discussione

  20. Gestire lo stress e l’emotività.

  21. Sguardo

  22. Scanning

  23. Contatto visivo su gruppi

  24. Esercizi pratici mirati e casi studio sui punti fondamentali.

Comunicazione interpersonale:

  1. Dire e comunicare

  2. Creare empatia con le parole

  3. Il linguaggio verbale

  4. Il linguaggio non verbale

  5. La comunicazione paraverbale

  6. Il linguaggio scritto

  7. Il linguaggio telefonico

  8. Il linguaggio assertivo

  9. La persuasione, generare emozioni, coinvolgere

  10. Attirare l’attenzione con le parole, il tono, la postura, lo sguardo

  11. Il messaggio scritto

  12. Creare fiducia

  13. Creare la relazione

  14. Comunicare con autorevolezza

  15. Comunicare con carisma

  16. L’efficienza del team e la comunicazione

  17. Recitare e interpretare

  18. Esercizi pratici mirati e casi studio sui punti fondamentali.

  19. La Comunicazione e il Marketing di sé:

  • Comunicare il proprio contenuto personale e professionale

  • Come valorizzarsi e posizionarsi rispetto alla concorrenza

  • Promuovere le proprie competenze

  • Comunicazione, linguaggio e corrispondenza con il proprio target

  • Comunicare con l’immagine e lo stile

  • La comunicazione strategica.

La comunicazione del leader

Leader si nasce o si diventa? Sicuramente un leader ha un mix di proprietà e di caratteristiche. Tuttavia, a seconda del contesto ambientale, queste caratteristiche possono più o meno venire fuori.

 

L'attitudine è importante ma ci sono anche tecniche specifiche per cogliere l'opportunità di assumersi una grande responsabilità di gruppo.

Il leader può diventare uno strumento a favore del gruppo, per permettere a questo di esprimersi al meglio e raggiungere traguardi incredibili o irraggiungibili da soli.

Un leader senza un gruppo non esiste.

Un gruppo senza un leader può esistere ma potrebbe non esprimersi al meglio del proprio potenziale.

 

Capire i meccanismi e imparare a cimentarsi nel ruolo ha attinenza con tutte le leve della comunicazione:

 

  • Il capo, il manager e il leader

  • Perché e come diventare leader

  • Le qualità per essere un leader

  • La comunicazione del leader

  • L’organizzazione del leader

  • L’ispirazione

  • La motivazione e l’incentivo

  • Il carisma

  • Il comando e il potere

  • L’identificazione dei bisogni

  • Il ruolo e la relazione con la squadra e la responsabilità

  • I comportamenti generati dalla leadership

  • La gestione della resistenza al cambiamento di alcuni collaboratori

  • La pressione sulla squadra

  • Gli obiettivi e l’autovalutazione dei collaboratori

  • Esercizi pratici mirati e casi studio.

Scopri come comunicare